Gli anni ’80 hanno segnato lo sviluppo del gioco, delle gare e dell’internazionalità del golf in Europa. Un crescendo dovuto principalmente ad alcuni fattori e che, tutt’oggi, non accenna a rallentare.

  • Il successo dei giocatori Europei, tra i quali lo spagnolo Severiano Ballesteros e il tedesco Bernhard Langer.
    Il talento e la professionalità di questi giocatori ha portato il golf alla ribalta nei loro paesi d’origine, trasformandoli in veri e propri idoli sportivi.
    Altri esempi di rilievo: l’inglese Nick Faldo per la Gran Bretagna, il gallese Ian Woosnam e lo scozzese Sandy Lyle.
  • Ryder Cup 1981: il successo della squadra Europea, nel match biennale contro gli Stati Uniti, dà una nuova spinta alla visibilità internazionale di questo sport.
  • Audience televisiva: la nascita di canali tematici e programmi dedicati hanno incrementato la visibilità a livello mediatico.

Nel 2014 SVA Group, società di consulenza internazionale con sede in Svizzera, a Chiasso, e uffici in Gran Bretagna, Emirati Arabi Uniti e Cina, diventa main sponsor di un circuito di golf internazionale.

SVA International Golf Tour

Una serie di gare, non competitive, giocate nei migliori golf club internazionali: Emirati Arabi, Argentina, Uruguay, Portogallo, Spagna, Italia e Svizzera.

Centinaia di giocatori, provenienti da tutto il mondo, per un circuito itinerante che mette in relazione territori, strutture, persone e business.
Ogni tappa è l’occasione perfetta per partecipare a un piacevole evento sportivo, entrando in contatto con interlocutori e aziende di livello.

SVA International Golf Tour: una piattaforma di comunicazione veicolata attraverso un circuito golfistico amatoriale internazionale.